Dopo il nuovo processore A5 Apple lavora ad un chip da 28nm per iPhone 5?

Postato il 13 marzo 2011 da

Processore Apple A5

Processore Apple A5

L’accordo tra Apple e TSMC è più interessante di quanto si potesse pensare. L’azienda di semiconduttori infatti, ha progettato il nuovo processore dell’iPad 2 a 40 nanometri invece dei 45 previsti da Samsung, ma già si lavora al futuro e all’ambizioso progetto di un processore da 28nm. Su un hardware piccolo come un iPhone, diminuire la dimensione del processore, con conseguente riduzione del riscaldamento sarebbe una notizia splendida.

La scelta di Apple di puntare su TSMC piuttosto che su Samsung, per la produzione dei processori è stata dettata dalla necessita di “risparmiare” spazio e di avere un processore più performante.

Infatti, il nuovo...

processore dell’iPad 2 è grande solo 40 nanometri invece dei 45 previsti da Samsung, ed ora già si lavora al futuro e all’ambizioso progetto di un processore da 28nm, anche se al momento il progetto è top secret e non si hanno dettagli più precisi a riguardo.

Nel frattempo la notizia che l’A5 sia stato realizzato a 40nm lascia pensare che il processore sia simile al Tegra 2 di NVIDIA e se costruito con un’architettura AEM Cortex-A9 dovrebbe avere delle performance simili. La differenza tra i due chip dovrebbe invece riguardare la velocità grafica. Infatti anche se entrambi possono gestire video in 1080p, l’A5 dovrebbe essere superiore in termini di velocità.

Difficilmente riusciremo a vedere questo nuovo processore sul prossimo iPhone 5, in quanto si trova ancora in fase di progettazione, al momento ci dobbiamo ‘accontentare’ dell’A5.

▼Condividi l'articolo


Commenti (2)

 

  1. ehm scusa ha detto:

    Processore grande 40 nanometri?
    Quella è la dimensione di un singolo transistor all’interno del processore, che ne contiene milioni !
    Pensa come sarebbe difficile assemblare un pc a mano, copn componentio di 40 nanometri !!!

    • Giggi ha detto:

      40nm è la dimensione del chip interno al processore dedicato ai calcoli. Un microprocessore è composto da tanti microcomponenti come alu, cache, ecc, ecc.
      Gli attuali intel i5, i7 sono appunto 45nm o 65nm a seconda del modello.
      Una minore dimensione vorrebbe significare, meno spazio, minore utilizzo di energia, minor surriscaldamento.

      Informati prima di parlare a caso!!!

Lascia un commento