Non ci sarà il Picoproiettore sul nuovo iPhone 5!

Postato il 30 gennaio 2011 da

Chi sperava di vedere tra le features del nuovo iPhone 5 un mini proiettore Pico, sarà deluso dal sapere che ciò non accadrà. Per vedere una tecnologia del genere, in qualunque tipo di smartphone, dovremo aspettare fino al 2013.

Alcuni rumors annoveravano il picoproiettore tra le possibili nuove caratteristiche dell’iPhone 5. Mentre secondo voci provenienti da fornitori della Pico, la tecnologia non è ancora matura per essere lanciata sul mercato in...

quanto i test di laboratorio hanno evidenziato la necessità di ulteriori miglioramenti nella qualità dell’immagine e nell’energia consumata. Si ritiene che, data l’attuale domanda, non vi è la necessità di accelerare il processo di sviluppo.

Al momento l’azienda produce un proiettore con tecnologia DLP collegabile via bluetooth all’iPhone già disponibile e pienamente funzionante. Il problema che ne avrebbe ostacolato la diffusione tra i vari smartphone sembra essere il prezzo ( 50 dollari ) ben al di sopra del costo medio normalmente pagato per i componenti di uno smartphone ( 20 dollari ).

▼Condividi l'articolo


Commenti (4)

 

  1. pietrophotoshop ha detto:

    ovvio, me l’aspettavo

  2. Estinguiamo i fanboy ha detto:

    E te pareva… Per una volta che apple poteva avere qualcosa di innovativo rispetto agl’altri produttori di smartphone…
    Invece continueranno ad essere sempre i secondi

  3. Denny ha detto:

    Beh non è vero che toccherà aspettare il 2013 per un proiettore su cellulare, in cina li stan già vendendo da un po, formano ok uno schermo da 32″ con i divx che vengono lanciati dal terminale, il problema però resta l’audio.
    Cercate su ebay phone projector…

  4. Nicola ha detto:

    Secondi a chi…chiedo scusa…guidano la direzione della tecnologia da anni…in 5 anni sono al top anche con i telefonini, non so a chi siano secondi, comunque ognuno hai suoi gusti e il mondo e’ bello perche’ e’ vario… se un cosa non e’ ancora matura per poter essere implementata nn e’ mica colpa di Apple. Tanto per citarne una: nell’ottobre 2005 la Apple ha introdotto sul mercato il primo computer con doppio dual processor, il primo quad core a 2.5 ghz, e visto che ancora non avevano gli intel lo hanno fatto con il raffreddamento a liquido…eppure in quel periodo schede quad corre ce n’erano veramente poche…ma pur di stare davanti hanno trovato un modo per far andare i vecchi proccessori G5 su un fisso…e per lo stesso motivo non hanno avviato la produzione di portatili con quel processore perche’ scaldava troppo…e infatti sono passati ad intel poco dopo…tutta quella fretta non era dovuta a nessun concorrente… era solo per restare davanti e mi pare che ormai di prove ce ne siano, poi ognuno puo criticare quanto vuole ed e’ libero di farlo ma non negare l’evidenza…

Lascia un commento