Samsung aumenta il prezzo dei componenti Apple del 20%

Postato il 13 novembre 2012 da

C’è una curiosa storia che è emersa in questi giorni. La Samsung avrebbe aumentato ad Apple il costo dei componenti del 20%. Questo fatto ha fatto infuriare Apple che ha inizialmente rifiutato i prezzi imposti da Samsung, ma poi ha dovuto accettare le condizioni dell’azienda coreana perché era l’unica che gli concedeva i suoi componenti.

L’aumento medio dei componenti riguarda soprattutto i chip di stirpe A6 e A6X. Ognuno di essi è il cuore pulsante di ogni dispositivo iOS ed è un peccato per Apple che i costi di questi chip siano aumentati. Il volume di acquisto di questi processori Apple è...

in aumento. Esso infatti passerà dai 130 milioni di unità per lo scorso anno, alle quasi 200 milioni di unità per il prossimo anno.

Capite benissimo che per Apple l’aumento dei prezzi dei componenti è una vera tegola tra capo e collo. Per fare due conti in tasca all’azienda di Cupertino, i chip prima gli costavano 17,5 dollari l’uno, ora, con questo aumento dei prezzi, essi costeranno circa 3,5 dollari in più a pezzo. Un aumento quindi di circa il 20% che potrebbe anche far crescere i già alti prezzi dei device Apple.

Che sia stata un’abile mossa di mercato di Samsung? Noi speriamo di no, ma chi può dire il contrario? Forse è tempo che Apple si produca autonomamente i propri device.

▼Condividi l'articolo


Lascia un commento