Steve Jobs voleva creare un operatore mobile proprietario Apple!

Postato il 16 novembre 2011 da

John Stanton (in foto) sostiene che Steve Jobs aveva pensato di utilizzare reti Wi-Fi con spettro non licenziato per evitare i gestori telefonici tradizionali e creare una rete di telefonia mobile ad alta efficienza creata da Apple. L’idea sarebbe stata sviluppata nella mente di Steve Jobs due anni prima della presentazione dell’iPhone.

Il piano si sarebbe poi rivelato di difficile realizzazione, ma Stanton descrive questa “visione” di Steve Jobs come una ulteriore prova di come “Jobs volesse controllare l’intera esperienza utente, dall’inizio alla fine, per renderla perfetta ed unica“.

Stanton è stato contattato molte volte da Steve Jobs, nel periodo tra il 2005 ed il...

2007, proprio per la realizzazione di questo progetto: “Voleva sostituire i vettori classici” ha dichiarato Stanton “per questo io e lui abbiamo passato molto tempo insieme per parlare della possibilità di creare un sistema di rete sfruttando Wi-Fi con spettro non licenziato. Questa era parte della sua visione.”

Jobs abbandonò poi l’idea nel 2007, quando l’iPhone era pronto ad essere commercializzato e quindi si convinse ad affidarlo ai carrier tradizionali. Nonostante questo, riuscì comunque ad avere una notevole influenza sul campo, costringendo gli operatori che fossero interessati ad iPhone alle sue condizioni, tra cui: il divieto di stampare loghi degli operatori sul case dell’iPhone e la percentuale dei profitti degli abbonamenti da dare ad Apple.

 

▼Condividi l'articolo


Commenti (1)

 

  1. pietrophotoshop scrive:

    io sarei subito passato a questo operatore mobile… nessuno può essere peggio di tim o vodafone!

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.