iPhone 5: Un design tutto nuovo con retro colorato in alluminio. Ed ecco perchè non è ancora uscito!

Postato il 14 novembre 2011 da

I rumors che girano sul prossimo iPhone 5 sono simili a quelli di cui abbiamo già parlato nei molti articoli che hanno preceduto il lancio dell’iphone 4S ma che poi, nella versione reale dei fatti, non si sono verificati.

A questo, sembra sia stata data una spiegazione con la cancellazione, a pochi mesi dal lancio dell’iPhone attualmente in commercio, di questo nuovo prototipo messo a punto dagli ingegneri dell’Apple. Si è scelto quindi di sostituirlo con un prototipo che era la versione potenziata di iPhone 4, e che oggi appunto è in vendita: iPhone 4S.

Perché è stato cancellato?

A Steve Jobs non piaceva! Il display da 4″ avrebbe aggiunto una nuova risoluzione a cui gli sviluppatori si sarebbero dovuti adattare. E questa è una delle argomentazioni più forti contro Android: che chi sviluppa deve adattarsi ai display di tutti i dispositivi delle diverse marche che montano il sistema made...

in Google. Inoltre Steve reputava difficile controllare lo smartphone con il solo pollice, se il display fosse stato troppo grande.

 

Curiosi di scoprire le nuove caratteristiche del prototipo Apple?

– Retro del dispositivo simile a quello degli iPad, quindi in alluminio, realizzato con una tecnica che ne permette la colorazione (Così come per gli iPod nano)

Tasto home non più fisico ma touch come il resto dello schermo.

Display da 4″, come si era rumoreggiato tanto negli scorsi mesi.

– Grafica del display migliorata per ciò che riguarda i colori.

– Fotocamera da 10MP.

– A livello software era integrato iOS 5 e Siri che, tuttavia, si chiamava Assistant.

 

Questi particolari sono giunti da una fonte molto vicina a Businnes Insider, che in precedenza si è rivelata abbastanza affidabile e che ha avuto in prova per circa 15 giorni il nuovo iPhone. Questo cambierebbe lo scenario dei vecchi rumors, che sarebbero stati costruiti sulle basi di questo presunto modello successivamente eliminato, ma che probabilmente verranno presi in seria considerazione per lo sviluppo del nuovo modello.

▼Condividi l'articolo


Lascia un commento