Le novità più probabili per iPhone 5 e iPad 2

Postato il 27 ottobre 2010 da


Cosa vorremmo vedere nei nostri prossimi iPhone ed iPad… di certo ognuno di noi avrebbe la sua lista dei desideri, che non sempre coincide con quello che poi Apple effettivamente immette sul mercato.

Fatto sta che il fascino della mela, riesce sempre ad imporre il proprio volere al mercato, quindi non ci resta che aspettare, per scoprire cosa ha deciso per noi Mr Steve Jobs.

Nel frattempo, dalle miriadi di indiscrezioni che troviamo in rete ogni giorno, tra notizie assurde, ed altre più fondate, cerchiamo di tirare fuori quello che secondo noi ad oggi, è più certo.

Molto più aperto a nuove migliorie è l’iPad, che essendo alla prima versione, può considerarsi acerbo. Quindi siamo sicuri di un bel restyling da parte di Apple. Si prevede sicuramente una versione dotata di doppia fotocamera, vista l’introduzione di FaceTime addirittura sugli iPod Touch, e recentemente su...

Mac OS. Non vediamo l’ora di provare la videochiamata made in Apple sui 10″ dell’iPad 2.

Ma non è tutto.  I rumors più accreditati parlano di: una batteria migliorata, per aumentarne la durata. L’evoluzione del chip A4, con una maggiore frequenza di clock. Una maggiore capacità di storage. Ed addirittura si parla di una versione completamente bianca.

Passiamo adesso all’iPhone 5. L’indiscrezione che ci sembra più reale, riguarda il potenziamento della memoria fino a 64 gigabyte. Le altre novità potrebbero riguardare il design, dato il probabile ridisegno delle antenne, ed il sicuro assottigliamento del case (dato per certo dal Wall Street Journal). Altre voci parlano della possibilità di poter acquistare il Melafonino in 5 differenti colori, riprendendo un pò la politica degli iPod. Dal software attendiamo sicuramente la possibilità di effettuare videochiamate FaceTime sotto rete 3G che come promise Steve al keynote di presentazione dell’iPhone 4, sarebbero arrivate nel 2011.

Non ci resta che attendere per verificare con mano… Voi cosa ne pensate?

▼Condividi l'articolo


Lascia un commento